I SOTTOPASSI DELLA PAURA

Riportiamo questo articolo del Cittadino di oggi riguardo i sottopassi, augurando di cuore a tutte le parti in causa di trovare al più presto le soluzioni più idonee per la sicurezza dei cittadini. Speriamo che sia l’inizio di una inedita collaborazione tra le Amministrazioni dei due comuni. Stiamo a vedere!

 

I sindaci di San Donato e San Giuliano chiederanno alle forze dell’ordine di fare la loro parte 

Sottopassi della paura, vertice a Milano 

 

San Donato Oggi in un vertice che si terrà a Milano tra comuni e forze dell’ordine i sindaci e gli assessori di San Donato e San Giuliano inizieranno a parlare di sicurezza dei sottopassi ferroviari, tema caldissimo. Come annunciato nei giorni scorsi, parte infatti un’attività di sensibilizzazione e di pressione istituzionale con il fermo obiettivo di rendere i tunnel meno pericolosi. All’importante vertice sulla sicurezza saranno presenti anche i vertici della Polfer (competente per l’area delle stazioni) e di Rfi (Rete ferroviaria italiana), a cui gli amministratori pubblici della zona chiederanno una stretta collaborazione. «Questo – spiega il primo cittadino sangiulianese Marco Toni -, è l’inizio di un importante percorso che dovrà portare alla firma di un protocollo d’intesa in cui sia definita una chiara distribuzione delle competenze tra i diversi organi interessati al problema. Si ragionerà quindi su iniziative come l’installazione delle telecamere per una maggior sorveglianza degli spazi, ma anche sulla manutenzione dei sottopassi e su altre strategie tese alla prevenzione».Durante la riunione i vertici dei comuni insieme agli altri interlocutori torneranno quindi ad aprire una delicata partita che ha già al suo attivo una serie di tentativi che sono stati messi in atto in passato, con l’obiettivo di rendere più sicuri i sottopassi. Soprattutto nei giorni scorsi sono stati gli abitanti di via Di Vittorio a San Donato a lamentare gli stessi problemi segnalati da tempo anche dai cittadini di Borgolombardo. I problemi sono molteplici, ma si riconducono essenzialmente alla situazione di forte e persistente degrado, alla mancanza di un presidio adeguato e di conseguenza alla presenza notturna di microcriminali a caccia di espedienti per sopravvivere. Il comune di San Giuliano, che ha già attivato un programma per assicurare pulizia e maggior presidio nella stazione principale della città, con l’attivazione di un punto ristoro, in questo frangente si mostra pronto a lavorare in sinergia con la giunta confinante di San Donato, con l’impegno di raggiungere una soluzione corale, che possa dare risposte alle richieste di maggior sicurezza in quegli indecorosi collegamenti di confine.

I SOTTOPASSI DELLA PAURAultima modifica: 2008-06-05T11:30:16+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento