SAN GIULIANO SI MUOVE PER LA SICUREZZA….E NOI?

Pubblichiamo alcuni passaggi di un interessante articolo apparso oggi sul “Cittadino”. San Giuliano sta evidentemente muovendosi in tema di sicurezza, anche in accordo con i commercianti. Le iniziative appaiono molto interessanti. A parte le telecamere, farebbe davvero piacere sapere i contenuti del famoso “pacchetto sicurezza” citato dal nostro Sindaco e i tempi della sua realizzazione. A quando risposte concrete in tema sicurezza per tutto il territorio?

 

 

«Ci attiveremo per vedere se è possibile ottenere un commissariato di polizia a San Giuliano». L’idea parte dal presidente del mandamento dell’Unione commercio di Melegnano, Aniello Santaniello, il quale mette in evidenza: «Visto l’allarme sicurezza che si è creato a San Donato, a questo punto, credo che questo tratto di Sudmilano necessiti di un potenziamento delle forze dell’ordine». (…)Del resto, l’ipotesi di un commissariato di polizia era già stata vagliata negli anni scorsi. Lo spiega l’assessore alla sicurezza del comune di San Giuliano, Carmine Scorziello, che spiega: «Già tre anni fa mi ero attivato personalmente per avere un commissariato di polizia sul territorio. Come comune eravamo disposti anche a mettere a disposizione un terreno di 10mila metri quadrati per la realizzazione della struttura. Mi ero rivolto alla prefettura e avevo effettuato diversi tentativi, ma la risposta fu negativa per una serie di motivi, a partire dal fatto che la nostra era una realtà troppo piccola per un commissariato».In ogni caso i vertici dell’ente sangiulianese, se il nuovo governo mostrasse apertura nei confronti della proposta che si alza dall’hinterland, si mostrano pronti a tornare in campo e a sostenere l’iniziativa. (…)Ma intanto, parlando di commercianti, l’assessore sangiulianese sfodera un’iniziativa che dovrebbe essere messa in campo a breve. «Tramite un finanziamento regionale – racconta – è prevista l’installazione di un dispositivo a pulsante in ogni esercizio commerciale di San Giuliano, in modo tale che ogni volta che un commerciante intraveda una situazione di possibile pericolo, può azionare il sistema. Sul posto in pochi minuti interverrà un agente di guardiania privata che, girando in motocicletta, pattuglierà il territorio durante la giornata».Insomma, se sul commissariato di polizia per il momento rimane un punto interrogativo aperto, al fine di contrastare rapine e altre sgradevoli situazioni, arriverà nei negozi un pulsante da schiacciare per lanciare l’allarme.Giulia Cerboni”

 

«

SAN GIULIANO SI MUOVE PER LA SICUREZZA….E NOI?ultima modifica: 2008-06-19T14:35:00+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento