INTERPELLATO, IL SINDACO NON RISPONDE

595000970.jpgIeri, 29 settembre 2008, si è tenuto il Consiglio Comunale aperto di via Di Vittorio, molte volte promesso ed altrettante rimandato. Davanti ad un folto, ancorchè attempato, pubblico, il Sindaco Mario Dompè ha introdotto i principali argomenti della serata, soffermandosi sul fatto che l’abolizione dell’ICI ha creato difficoltà al Comune che fatica a reperire i fondi per gli interventi sulla città. Sono seguite le domande dei cittadini. Noi siamo intervenuti sui tre argomenti principali per il nostro quartiere, più volte ripresi sul blog: la sicurezza, la viabilità (anche pensando ai nuovi interventi edilizi che porteranno ad un incremento delle automobili) e l’urbanistica, in particolare riferimento al degrado al confine con San Giuliano, alla testata di via Olona e in piazza Tevere. Gli interventi sono proseguiti per circa due ore, durante le quali nessuna voce si è levata per Certosa, se non la nostra. Sono poi seguite le risposte del Sindaco, date in ordine sparso, alla rinfusa, senza seguire una scaletta ed omettendo, così, parecchie risposte. In merito ai nostri quesiti, le uniche risposte ottenute sono le seguenti: sono previsti interventi misti Polizia Locale/Carabinieri/G.D.F. per identificare quei proprietari di case che subaffittano in nero ad inquilini extracomunitari, le telecamere attuali sono funzionanti, ci si occuperà dei sottopassi in accordo con le FF.S., si chiderà la consulenza (ennesima) di un esperto del traffico per un nuovo assetto viario di tutta San Donato e il piano parcheggi. Tutto quì. A noi, sinceramente, sembra un po’ poco, soprattutto rispetto alle promesse elettorali, che non abbiamo tralasciato di ricordare al Sindaco. Che dire? Mancano solo i soldi, manca la capacità operativa, manca la volontà di affrontare gli irrisolti eppure non impossibili problemi di Certosa? Dopo più di un anno dall’insediamento della nuova Giunta ci saremmo aspettati anche qualche risposta concreta, mentre la sensazione è che ci si sia accontentati di lasciar parlare la cittadinanza, in attesa di tempi migliori. Era davvero il caso di spendere i soldi che occorrono per realizzare un Consiglio Comunale aperto per sentire solo vaghi proponimenti?

Lo staff

INTERPELLATO, IL SINDACO NON RISPONDEultima modifica: 2008-09-30T16:39:00+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento