PARCHEGGIO STANDA SOTTO OSSERVAZIONE

Un articolo del “Cittadino” oggi in edicola punta l’attenzione sul parcheggio della Standa prospicente la via Emilia, luogo, come tutti noi sappiamo, preso di mira da venditori ambulanti abusivi. Pare comunque che, oltre alla presenza di questi abusivi, che peraltro pare siano innocui, vi siano altre frequentazioni poco raccomandabili la sera, quando il supermercato è però chiuso. Sarà possibile affidare solo alla proprietà dell’area la sicurezza del parcheggio nelle ore notturne? Ecco l’articolo, pubblicato per intero nella rassegna stampa.

 

«Si auspica che i punti vendita di Standa e Esselunga utilizzino controlli privati nelle zone di loro proprietà per la sicurezza dei cittadini». Il capogruppo della Lega Nord, Luigi Ghilardi, segnalando alcuni spiacevoli episodi – a cui non corrisponde però alcuna denuncia dai carabinieri -, che avrebbero avuto come teatro il parcheggio della Standa, sollecita maggiori deterrenti tesi alla prevenzione, in prossimità dei due supermercati del territorio. In particolare, viene chiesta maggiore attenzione per il tratto della Standa, che sorge a ridosso della via Emilia, in prossimità della fermata dei bus, in un’area che, secondo l’esponente dei “lumbard” necessiterebbe di più sicurezza.(…) Ghilardi sottolinea che, proprio le zone in prossimità della grande distribuzione, così come «piazza Bobbio, e l’autobus Atm 77 di Poasco» sarebbero diventati luoghi di San Donato «presidiati da extracomunitari o rom che cercano di sopravvivere con mezzi illeciti». Pertanto un sollecito viene diretto anche ai privati delle grandi catene alimentari, a cui viene chiesto di investire in personale preposto per la sicurezza.

PARCHEGGIO STANDA SOTTO OSSERVAZIONEultima modifica: 2009-03-24T09:26:58+01:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento