ANCORA IN TEMA DI SICUREZZA

Ancora in tema di sicurezza, vogliamo dare risalto a questo commento, peraltro già prontamente pubblicato. Si tratta di un commento importante, non solo perchè giunge da un amico e sostenitore del blog dalla prima ora, ma anche perchè vorremmo che altri seguissero questa strada. Dobbiamo essere uniti per risolvere i problemi del nostro quartiere, al di là magari delle divergenze politiche, e comunicare tra di noi, sostenerci gli uni con gli altri, anche pubblicamente e non solo di persona (come sovente ci succede). Per cercare di dare una risposta concreta all’esigenza di maggiore sicurezza, ordine e decoro del nostro quartiere, vi anticipiamo che stiamo preparando il testo di una petizione popolare. Appena pronto lo pubblicheremo sul blog. A presto e ancora grazie, Franco!

“Carissimi,
sono completamente d’accordo con Voi. Se la situazione non è mai stata troppo idilliaca nella zona, ultimamente è molto peggiorata.
Ogni sera tra l’altro in piazza Tevere ci sono alterchi furibondi tra ubriachi.
Una sera di un paio di settimane fa si sono lanciati addosso le bottiglie di birra piene. Una è andata a cadere davanti la ruota della mia bici, mancandomi quindi per poco. Debbo anche dire che il lanciatore, benché ubriaco fradicio è venuto a scusarsi, spiegandomi che il bersaglio era un suo “amico”. La situazione è veramente insostenibile, ma direi che più che i vigili urbani ci voglia una forza militare. Scriviamo all’onorevole La Russa di mandarci qualche soldato…
Facezie a parte, penso che l’assessore alla sicurezza dovrebbe provvedere per fare rispettare le ordinanze emesse dal Sindaco; è una sua precisa responsabilità. Inoltre con le nuove leggi, i Sindaci in materia di sicurezza hanno molti più poteri di prima. Li si sfrutti per un’azione organica.
Non vorrei ritornare su vecchie questioni ma mi pare che con la parola “sicurezza” in molti si riempiono la bocca e sono feroci accusatori quando governano gli altri; poi quando tocca a loro non fanno nulla, tranne snocciolare dati e cifre che non trovano riscontro nella realtà.
Con l’occasione ricordo che l’area di proprietà Pirelli tra via Olona ed il cavalcavia, oltre a prestarsi a forme di illiceità è sempre più somigliante ad una discarica di rifiuti, perché non viene mai ripulita da alcuno a parte qualche residente volenteroso.
In ultimo, relativamente a proprietari di casa, che non rinnovano i contratti ai vecchi inquilini per affittare a gruppi di extracomunitari, dei quali magari solo l’intestatario del contratto risulta in regola, il tutto con il benestare degli amministratori di condominio, è una cosa molto preoccupante. Confermo che il patto per la sicurezza varato dal governo prevede la possibilità di effettuare controlli in questo senso. Purtroppo in questo Paese, controlli non se ne fanno mai. In questo caso, sospetto che non si voglia dare fastidio a categorie che speculano alla grande su questa situazione.

Ciao

Franco”

ANCORA IN TEMA DI SICUREZZAultima modifica: 2009-06-29T11:13:00+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento