IL FUTURO DI VIA GREPPI

Mettiamo in evidenza un commento giunto oggi che passerebbe altrimenti in secondo piano. Tratta dell’apertura di via Greppi verso Borgolombardo. Ci riproponiamo di ritornare più avanti sull’argomento, appena saremo in possesso di notizie certe. Grazie a Daniele Borriero per i suoi interventi sempre up-to date!

 

Mi sembra che la riapertura in questione sia stata deliberata di gìà, o sbaglio, in un progetto approvato in comune che prevede anche l’ampliamento del giardino della scuola Greppi e lo spostamento della strada a ridosso del muro della ferrovia? Correggetemi, se sbaglio. Ascoltando un po’ di pareri, ho l’impressione che la riapertura di via Greppi porterebbe parecchi malumori nella gente di Certosa, tendendo conto che ci sarà un ulteriore aumento del traffico veicolare in Borgolombardo e Certosa a seguito del completamento del grande quartiere Serenella-bis (molti utlizzeranno tale percorso come alternativa alla già trafficata via Emilia). Il vero problema nasce dall’aver autorizzato in aree urbane già densamente popolate, la costruzione di due complessi edilizi eccessivi: Quinto Miglio e i due palazzoni al posto della Bull. Temo che qualunque intervento non potrà risolvere granché: ci troveremo un futuro fatto di traffico, parcheggi difficili da trovare, rumori ed inquinamento. Dove sono gli spazi verdi nella nostra zona? Aumenteranno le aree per i bambini già oggi risicate e insufficienti? Inoltre: lo stato di degrado del cantiere Bull evidenzia un altro problema: le case dovevano essere consegnate nel 2009, ora si è rimandato al 2011. Ma i lavori non partono. La manutenzione degli spazi pubblici, strade e marciapiedi è inesistente, soprattutto dalla parte di San Giuliano, che però confine con la scuola di via Greppi. Purtroppo a questa indifferenza per il nostro quartiere ci siamo abituati: nessuno si ricorda quando per due anni l’eternit bruciate della mensa della Bull rimase all’aria aperta a pochi metri dalla scuola e dai bambini che giocavano.

Scritto da : daniele borriero | 16/07/2009

IL FUTURO DI VIA GREPPIultima modifica: 2009-07-16T18:14:28+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento