SIAMO D’ACCORDO!

 

Pubblichiamo uno stralcio di un significativo post di Giuseppe Rossetti (Comitato Campagnetta), apparso da poco sulla rete civica RecSando:

Il servizio del tg regionale sulla nostra piazza Tevere trasmesso in data odierna offre l’occasione per l’ennesima constatazione che il più delle volte per ottenere un interessamento, un’azione concreta ancorché blanda delle istituzioni preposte bisogna ricorrere a sollecitazioni della cittadinanza, dal basso. Insomma in questo caso specifico la denuncia, anche con le più ampie forme di comunicazione possibili e la raccolta di firme a supporto della petizione, avviata dal solito nucleo di meritevoli cittadini che, non potendone più, si organizzano in forme “straordinarie”di denuncia di problematiche che dovrebbero essere affrontate e gestite per normali vie ordinarie, di protocollo vien da dire. Invece bisogna organizzarsi a fare piccole rivoluzioni per rivendicare il dovuto. Già, perché la necessità di un adeguato controllo territoriale di quella zona non è di ieri. Problemi di ordine pubblico lì sono ormai annosi, ma poco o nulla si è fatto! Si sa, la consuetudine di casa nostra vuole che sia preferibile nascondere o ignorare i problemi anziché affrontarli mettendo in atto ognuno le responsabilità individuali nelle singole istituzioni. Negli ultimi tempi poi mi sembra di poter essere autorizzato a constatare che le iniziative ufficiali messe in atto, sia in ambito locale che in sede nazionale, per la salvaguardia della legalità e dell’ordine pubblico rispondano più a demagogiche esigenze di facciata da usare come spot pubblicitari che per affrontare propriamente nel merito le questioni con i loro annessi e connessi. Avrei sentito volentieri il sindaco, nella telegrafica intervista televisiva, accennare alle eventuali difficoltà che un amministratore ha nel rendere incisiva e efficace l’azione della polizia locale. Invece si è limitato a generiche considerazioni che più generiche non si può. Infatti posso ad esempio testimoniare che nella via dove abito quasi sempre le stesse vetture, il più delle volte molto ingombranti per loro volume, continuano a parcheggiare in sosta vietata impunemente da vari semestri, di giorno e di notte. Non so se il consigliere delegato ai problemi dei quartieri si accorge di questo dato di fatto. Fino a un paio d’anni fa era molto attivo nel rilevare queste anomalie. Io da molto tempo mi aspetto qualche spiegazione plausibile da chi ha titolo nonché dovere per farlo.(…)

Come si può non essere d’accordo, soprattutto chi, come noi, si era battuto affinchè i quartieri avessero voce presso l’Amministrazione Comunale?

Per leggere l’intero post: http://www.recsando.it/forum/mes_vedi.asp?id=69348&tid=9641

 

SIAMO D’ACCORDO!ultima modifica: 2009-08-28T17:24:00+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento