BLOCCARE GLI “ECOFURBI” CON UN NUMERO VERDE

E’ già il secondo caso, che la cronaca locale ci riporta, di “ecofurbi” rintracciati e multati dal Comune di San Giuliano. Dal “Cittadino” di oggi:

“Tornano in azione gli “ecofurbi”. Nella centralissima via Roma sono stati abbandonati parecchi rifiuti ingombranti. La quantità era tale da impedire addirittura l’accesso allo sportello di cassa continua della Cariparma li ubicato. Il direttore della filiale, unitamente ad alcuni residenti, ha segnalato la situazione incresciosa alla polizia locale (almeno venti le chiamate), che dopo una veloce indagine è riuscita a risalire al responsabile. Mobili, materassi e ogni genere di ingombranti depositati praticamente sottocasa.(…)In ogni caso, la polizia ha sanzionato con una multa salata l’uomo per l’abbandono di rifiuti. Nota positiva è la grande quantità di segnalazioni giunte da parte di cittadini che hanno tempestato il comando di polizia locale quale inequivocabile segno di accresciuta sensibilità ambientale nel contesto sangiulianese. La polizia ricorda il numero verde (800 0342019) a cui si possono segnalare queste situazioni, chiedendo la massima collaborazione da parte dei cittadini.A. C.”

Sarebbe così difficile, per il nostro Comune, istituire un numero verde come quello di San Giuliano? Sarebbe così difficile, per l’occasione, fare anche un po’ di sacrosanta informazione ed educazione ambientale, tramite volantini in più lingue nelle caselle, informazioni agli amministratori di condominio, informazioni sul giornalino comunale?

Certo, bisognerebbe poi vedere se la sensibilità ecologica dei nostri concittadini possa essere alla pari dei nostri vicini sangiulianesi, che non voltano la testa da un’altra parte in attesa che qualcuno venga a portare via i rifiuti…ma questa è un’altra storia.

BLOCCARE GLI “ECOFURBI” CON UN NUMERO VERDEultima modifica: 2009-09-25T17:36:40+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento