QUATTRO CONTI SULLA CAMPAGNETTA

Articolo impegantivo, oggi, sull’“Eco” riguardo la Campagnetta. Partendo dalla notizia che il Capogruppo di Rifondazione, Mistretta, ha presentato una bozza di mozione ai Consiglieri, che verrà poi con tutta probabilità presentata e discussa in Consiglio Comunale, l’autore fa quattro conti per capire se la mozione stessa potrebbe passare o no e si sbilancia a favore di questo esito:

ECO 30.09.09.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Se il giornalista sia o meno un buon profeta o no, non sappiamo dire. Certo è però che non votare a favore della Campagnetta libera dal cemento sarà difficilmente giustificabile. Difficile dire che si lederebbero i diritti della proprietà: quel terreno è agricolo e tale dovrebbe rimanere nel prossimo PGT, come si evince dalla documentazione presentata dall’Assessore Provinciale Squeri. Volendo comunque attribuire un indice edificatorio al terreno, ciò può avvenire tramite gli strumenti della Perequazione e della Compensazione previsti dalla Legge 12, che consente tutto ciò proprio per “compensare” l’impossibilità di edificare su certe aree. Altrettanto difficile dire che l’edificazione sulla Campagnetta servirebbe per risolvere il problema dell’edilizia sociale nel nostro comune, in quanto la quota di abitazioni da destinarsi a questo scopo sarebbe assolutamente esigua rispetto a quella in edilizia libera. Dunque, quali argomenti potrebbero essere validamente contrapposti a quelli portati avanti dal Comitato, da Rifondazione, dal PdL – Squeri e dalla Lega?

QUATTRO CONTI SULLA CAMPAGNETTAultima modifica: 2009-09-30T12:03:00+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento