LE VOSTRE FIRME PER LA SICUREZZA: UN ARTICOLO SUL “CITTADINO”

Le vostre firme portano la petizione “Più sicurezza a Certosa” sulla stampa locale. Ecco come il “Cittadino” di oggi riporta la notizia del deposito delle firme in Comune:

Ieri i promotori della petizione con cui viene chiesta maggior sicurezza nel quartiere di Certosa hanno protocollato il documento corredato da circa 200 firme di residenti nella zona di San Donato che ospita anche un elevato numero di stranieri. Sostanzialmente, nella petizione che nei mesi scorsi è stata posta all’attenzione anche del Tg3, gli abitanti sollecitano misure – sia sotto il profilo di deterrenti, sia sul piano di accorgimenti urbanistici -, per tutelare l’agglomerato urbano da bivacchi e problemi di ordine pubblico.(…). Una sequenza di episodi che si sommano a quelli più datati, rispetto ai quali la gente della zona sollecita risposte dalle istituzioni ormai da molto tempo. Dopo aver raccolto le sottoscrizioni, con il coinvolgimento attivo anche di alcuni commercianti, ieri il documento corale ha raggiunto le scrivanie dei vertici del municipio, acquistando carattere ufficiale. A questo punto i residenti attendono iniziative e progetti per assicurare maggior tutela al tratto di San Donato, che è tagliato dal centro città dal passaggio della via Emilia. A tenere alte le istanze elencate nel documento, c’è un fronte compatto di 206 sandonatesi della zona, con l’adesione anche di alcuni cittadini provenenti da altri quartieri, i quali hanno tenuta alta la battaglia condotta in nome della sicurezza.(L’intero articolo in rasegna stampa)

Dopo aver fatto da tramite tra i cittadini e l’Amministrazione appoggiando la petizione e promuovendola con forza, il nostro impegno non finisce qui.  Vi daremo conto delle risposte che riusciremo ad ottenere e, se del caso, le solleciteremo. A presto e grazie ancora a tutte le 206 persone che hanno avuto la buona volontà di mettere la propria firma in calce alla petizione. 

LE VOSTRE FIRME PER LA SICUREZZA: UN ARTICOLO SUL “CITTADINO”ultima modifica: 2009-11-13T13:13:20+01:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento