ANCORA SULL’INQUINAMENTO A CERTOSA

Aggiornamento sull’inquinamento della falda da parte di Daniele:

“Fino a due anni fa dalla roggia intubata alle spalle del nostro condominio fuoriusciva acqua pulita che si riversava sotto di esso. Per ovviare all’inconveniente (le nostre pompe andavano 24 su 24) è stata ripristinata una chiusa a monte della roggia, nella prossimità di Milano San Martino. Vi è infatti un collegamento tra essa e il canale di sfogo delle acque piovane che passa sotto di noi. Per questo non è da escludere l’ipotesi che nella roggia sia stata sversato del carburante, ovviamente in un punto non ben determinato di essa, e che le acque inquinate, raggiunto un livello adeguato, siano defluite anche da noi (come accadeva un tempo). Ovviamente tutte le altre ipotesi rimangono aperte, non essendovi prove in merito. Se qualcuno avesse altri riscontri in merito a questo strano caso, può informarci?”

Crediamo che l’unica soluzione sia quella di interessare del caso l’ARPA in modo che vengano fatti accertamenti sulla roggia e valutazioni sull’acqua di falda. Fateci sapere!

ANCORA SULL’INQUINAMENTO A CERTOSAultima modifica: 2010-05-05T10:46:23+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento