IL COMITATO NON SI FIDA DEL SINDACO…E GLI ABITANTI DI CERTOSA?

 

 

 Gazzetta 24.05.10.jpg

Riprendiamo un articolo della “Gazzetta”, inserito lunedì in rassegna stampa,dal titolo significativo: “Il Comitato non si fida del Sindaco”. Che cosa significa? Semplice: significa che, a tutte le parole dette da Dompè durante la presentazione della bozza del PGT in Aula Consiliare e precedentemente davanti alle Commissioni provinciali, sono seguiti elaborati del PGT che sembrano dire esattamente il contrario e che, comunque, risultano contraddittori al loro interno. Non sembra vero, infatti – stando a una prima lettura della bozza di PGT-, che non vi saranno costruzioni sulla Campagnetta. Nel testo che accompagna le mappe, infatti, vengono definite tre opzioni negoziali per i documento di Piano: la prima comporterebbe la cessione dell’80% dell’area in cambio della possibilità di costruire edilizia residenziale sul parcheggio di via Marcora, senza realizzare il parco attrezzato. La seconda comporterebbe la cessione dell’80% dell’area, la progettazione e realizzazione del parco, nonchè della caserma della Polizia Stradale a fronte della possibilità per la proprietà di costruire edilizia residenziale sul medesimo parcheggio ma con un indice più elevato e altra edilizia anche su un terreno di via Ravenna di proprietà comunale. La terza ipotesi, invece, prevederebbe edilizia residenziale con una quota di edilizia sociale non specificata sulle due aree precedenti ma con un indice ancora maggiore, in cambio della cessione dell’intera area della Campagnetta, della realizzazione del parco, della Caserma, della riqualificazione dell’area parcheggio (non meglio identificata) e della ristrutturazione dell’asilo nido “Le coccinelle”. Insomma, sembra proprio che in ogni caso qualche costruzione, in cambio del parco attrezzato, la si debba contemplare, ma ciò contrasta con quanto detto in precedenza dal Sindaco. E non si tratterebbe di cose di poco conto: nel primo caso sul parcheggio di via Marcora si riverserebbero, dati alla mano, circa 25.000 mc, in cambio della semplice cessione dell’80% dell’area. Nel secondo caso si supererebbero i 45.000 mc, suddivisi tra il parcheggio e via Ravenna, nel terzo i cittadini dovrebbero subire più di 50.000 mc, sempre suddivisi sulle due aree. Il tutto con la previsione di una strada di attraversamento che taglierebbe la Campagnetta proprio all’altezza dell’asilo (ma che nella tavola del Piano Urbano del Traffico non compare), una caserma servita da tale via e nessuna previsione di collegamento della Campagnetta con il percorso delle Abbazie. Può il Comitato fidarsi ancora del Sindaco, alla luce di queste considerazioni?

Ma se il Comitato e i cittadini di via Di Vittorio non dormono sonni tranquilli, anche noi del quartiere Certosa non possiamo certo ritenerci soddisfatti, anzi, verremmo fortemente penalizzati. Ma questo sarà il tema del prossimo post.

 

BOZZA PGT MAPPA CAMPAGNETTA.jpgBOZZA PGT TABELLA CAMPAGNETTA.jpg

 

 

IL COMITATO NON SI FIDA DEL SINDACO…E GLI ABITANTI DI CERTOSA?ultima modifica: 2010-05-28T14:37:00+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento