COMUNICATO DEL PD DI SAN DONATO SULL’EX CARTA E VALORI

Il Comitato di Quartiere Certosa ha ricevuto dal circolo cittadino del Partito Democratico, il seguente comunicato, che volentieri pubblichiamo:

 

Nel corso del Consiglio Comunale del 28/07/2010, la maggioranza di centro destra di Dompè ha approvato la Convenzione Carta e Valori nel quartiere Certosa di San Donato, con il voto contrario di tutta l’opposizione.
 
 
In allegato il testo di un nostro emendamento inerente la Convenzione Carta e Valori nel quartiere Certosa di San Donato, presentato nel corso del Consiglio.
 
Nell’emendamento si constatava che “grazie” alla  Legge Regionale n. 13/2009 (Piano Casa  di Berlusconi), e “grazie” a quanto ha approvato l’Amministrazione Dompè  con la delibera n. 35/2009 del Consiglio Comunale di San Donato Milanese, il proprietario dell’area “ex Carte Valori” potrà realizzare una volumetria pari a circa 25.000 mc, invece dei circa 10.000 mc previsti dal vigente PRG.
 
Questa volumetria, oltre ad incrementare il peso insediativo del Quartiere Certosa, senza prevedere edilizia convenzionata per i giovani sandonatesi che la precedente  bozza di PII su quest’area prevedeva, crea nuove esigenze di servizi e contemporaneamente rende impossibile reperire in loco lo standard (verde) necessario.
 
Dei 6.500 mq circa di area verde che l’operatore doveva realizzare, infatti, la Convenzione proposta da Dompè prevede di realizzarne solo 300mq, mentre i rimanenti 6.200 mq vengono monetizzati (circa € 1.200.000) e vengono versati nelle casse del Comune.
 
Per queste motivazioni il PD, insieme ai Verdi e a Noi per la Città, aveva presentato un emendamento che prevedeva di utilizzare almeno l’80% di queste somme per la riqualificazione di alcune aree pubbliche del quartiere Certosa, tali da consentire una maggiore fruibilità da parte della popolazione residente e una maggiore sicurezza (vedasi Piazza Tevere) e l’opportunità della realizzazione di nuovi punti di aggregazione e di ulteriori aree verdi.
 
La maggioranza di Centro Destra ha votato compatta per un no, sorda alle istanze del quartiere di Certosa, da noi portate in Consiglio Comunale.
 
Dove andranno i soldi che dovevano essere investiti per Certosa e per una sua riqualificazione? Ancora una volta Dompè preferisce al verde pubblico i soldi, che poi spesso vengono “bruciati” per coprire la spesa corrente.
 
Un’ultima nota: insieme a Rifondazione, il Partito Democratico aveva anche chiesto di rinviare la trattazione dell’argomento a un prossimo Consiglio Comunale, per ripensare i tanti punti critici della Convenzione che Dompè voleva approvare, per informare i cittadini del progetto e per permettere un coinvolgimento attivo e propositivo del quartiere di Certosa.
Nulla di tutto ciò: ancora una volta la maggioranza ha votato per un no.
Altro che la tanto sbandierata “trasparenza nella gestione” del Programma di Dompè…
 
 
Andrea Pasqualini
PD San Donato

 

Potete trovare il testo dell’emendamento nella lista “documenti”.

COMUNICATO DEL PD DI SAN DONATO SULL’EX CARTA E VALORIultima modifica: 2010-07-31T12:09:18+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento