AIUTI ALIMENTARI NEL PRATO: NE PARLA ANCHE IL “CITTADINO”

Anche il “Cittadino” di ieri si è occupato della vicenda degli aiuti alimentari abbandonati in piazza Tevere:

“Erano destinati ai poveri che la crisi ha privato anche dell’essenziale, ma qualcuno si è sbarazzato dei prodotti alimentari riservati alla solidarietà, gettandoli nell’erba di piazza Tevere. È con sorpresa che un commerciante della zona nei giorni scorsi ha scorto sul prato un pacco di riso e altri generi già confezionati, affinché non venissero rimessi sul mercato, bensì fossero consegnati a chi fa fatica ad arrivare a fine mese. Non è la prima volta che lo stesso quartiere assiste ad antipatiche situazioni di questo genere. Fino a qualche tempo fa in più occasioni i residenti avevano trovato degli indumenti distribuiti dalle associazioni benefiche, che venivano poi buttati proprio nell’area più in vista dell’agglomerato urbano che la via Emilia divide dal resto del territorio. L’attivo blog di Certosa aveva già denunciato la situazione, così come nella giornata di ieri è tornato a documentare il nuovo episodio, che torna ad alzare una serie di interrogativi. La gente si chiede chi può avere ritirato le confezioni di cibo, per poi disfarsene senza nemmeno averle aperte.(…segue in rassegna stampa)

Lo strano episodio, che è avvenuto – pare – già altre volte, non ha ancora avuto una spiegazione ma sicuramente fa sorgere dubbi sull’efficacia della distribuzione di questi aiuti e sulla loro effettiva utilità.

AIUTI ALIMENTARI NEL PRATO: NE PARLA ANCHE IL “CITTADINO”ultima modifica: 2010-09-29T13:09:27+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento