L’ASSESSORE GARGANI E I CONTRATTI D’AFFITTO

Sul “Cittadino” di oggi le dichiarazioni dell’assessore alla Sicurezza Gargani, in merito al nuovissimo impianto di videosorveglianza del Comune, che entrerà a regime con i primi giorni del nuovo anno. Una interessante realizzazione, alla quale si aggiungono le parole dell’Assessore in merito al controllo del contratti d’affitto, controllo che è stato chiesto a gran voce dal Comitato Quartiere Certosa, già nell’incontro col Sindaco nel mese scorso. Ecco la richiesta a suo tempo avanzata: “Che venga fatto obbligo, per i proprietari di immobili, di depositare presso il Comune copia dei contratti di locazione degli appartamenti dati in affitto e vengano effettuati regolari controlli da parte delle Forze dell’Ordine sulla rispondenza dei contratti con l’effettiva occupazione degli alloggi. “

Insomma, l’Assessore sembra aver ascoltato il Comitato, il quale chiedeva anche telecamere a maggiore risoluzione per piazza Tevere: verrà esaudita anche questa richiesta?

Ecco uno stralcio dall’articolo del “Cittadino”:

Non più di due mesi per la centrale operativa unificata della polizia locale di San Donato: il “super occhio” a 55 telecamere. «I sistemi saranno collegati al comando entro gennaio 2011, secondo l’ipotesi più probabile – annuncia oggi Simona Gargani, assessore alla sicurezza nella giunta Dompè -. Potremmo anche guadagnare qualche giorno e rientrare ancora nell’anno in corso. Tutto è alle porte, comunque». La cabina di regia con 55 “occhi” puntati sul territorio comunale regalerà ai sandonatesi anche un’altra cosa semplice, ma sino ad oggi mai mandata in porto: il numero unico per chiamare le emergenze di polizia locale. Oggi infatti sono due i diversi numeri d’emergenza, uno per il giorno e l’altro per la sera, e comunque collegati a turni diversi. Un problema che si trascina da tempo e sarà sanato. «La centrale unica porta non solo maggiore sicurezza, ma anche più semplificazione – è infatti un secondo concetto messo a fuoco dall’esponente di giunta -; aboliremo questo sdoppiamento di riferimenti che i cittadini chiedono da tempo di superare. Per adesso il numero unico non è ancora in funzione, è solo sperimentale. Appena ci sarà l’ok definitivo, inizieremo una campagna informativa porta a porta. Tutti i cittadini saranno messi al corrente della novità». (…)prossima frontiera? La lotta all’occupazione e alla locazione abusiva degli appartamenti. Il ministero dell’Interno ha conferito poteri interessanti ai sindaci in questo campo, come Maroni ha già fatto per prostituzione e bivacchi. Vogliamo vedere chiaro anche nelle case che possono nascondere clandestinità e sfruttamento». Emanuele Dolcini (l’intero articolo in rassegna stampa)

L’ASSESSORE GARGANI E I CONTRATTI D’AFFITTOultima modifica: 2010-11-19T13:13:17+01:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento