LA BUCA DI NESSUNO

Una buca che nessuno vuole, quella apertasi ormai più di un mese fa nel parcheggio prospiciente via Adda. Non la vuole il Comune di San Donato, perchè “tecnicamente” è sul territorio di San Giuliano Milanese (per pochi metri), ma pare non volerla neppure il Comune di San Giuliano, che non ha ancora dato risposte alle e-mail di PEC (posta certificata) già inviate in due riprese da alcuni abitanti del condominio di SGM che si affaccia sul parcheggio (e dal quale parcheggio ha accesso ai box interrati). Sta di fatto che la buca è ancora lì, la sua profondità è aumentata ancora con le recenti piogge che hanno dilavato ulteriormente il terreno e il cavalletto messo a segnalazione del pericolo vi è sprofondato dentro, assieme a un ombrello che un diligente cittadino aveva posto provvisoriamente come avvertimento del pericolo.

Da un lato vi è un problema di pericolo dovuto alla presenza di una buca nella quale un bambino o un cagnolino potrebbero cadere e farsi veramente del male. Come si può rilevare dalle nostre fotografie, ormai la profondità supera il metro e trenta centimetri, ma più avanti, sotto il manto stradale, aumenta ancora. Dall’altro lato vi è una problematica più complessa che riguarda l’origine di questa strana voragine che si è aperta improvvisamente, nell’arco di una nottata. La sua profondità, infatti, è ormai pari alla sua estensione sotterranea e ciò per una corrosione interna del terreno. Ciò potrebbe essere legato a una rottura delle pareti di tombinatura di una delle rogge che passano nel sottosuolo del parcheggio che, pur appartenendo quasi per intero al comune di San Giuliano, è stato realizzato dal Comune di San Donato in base a una convenzione di cui oggi gli uffici tecnici dei due comuni non riescono a trovare copia. E’ per questo motivo che le due amministrazioni si rimpallano non solo la questione della buca ma anche gli interventi manutentivi sull’area che, ricordiamolo ancora una volta, non è soggetta per esempio a pulizia meccanizzata, con tutte le spiacewvoli conseguenze che ne derivano.

Al momento pare si siano attivati i Vigili Urbani di SDM nei confronti dell’Ufficio Tecnico del comune limitrofo al nostro, così come sembra che farà anche il nostro Ufficio Tecnico al fine di effettuare un sopralluogo congiunto per capire la natura del problema. L’unico modo per scoprirlo, infatti, sarebbe quello di effettuare uno scavo per vedere se vi sono rotture nella tombinatura delle rogge. Resta anche da capire se gli scavi del cantiere ex-Bull di Borgolombardo possano aver contribuito, come alcuni paventano, a creare il problema.

Per approfondimenti, segui la discussione su RecSando: http://www.recsando.it/forum/mes_vedi.asp?id=82605&fid=25&tid=11579

Mentre, come al solito, aspettiamo che qualcuno si muova, eccovi le foto più recenti della voragine:

rilievi 1924.jpgrilievi 1925.jpgrilievi 1926.jpgrilievi 1927.jpgrilievi 1928.jpgrilievi 1929.jpgrilievi 1931.jpg

 

 

 

 

rilievi 1932.jpg

rilievi 1933.jpgrilievi 1934.jpg

LA BUCA DI NESSUNOultima modifica: 2010-12-11T21:24:00+01:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento