BRETELLA AL RALLENTATORE

Ancora ritardi per la realizzazione della “bretella” che dovrebbe collegare la Paullese con la via Emilia, proprio all’altezza di Certosa, con lo scopo di evitare il traffico di attraversamento sulla via Morandi. Il “Cittadino” in edicola oggi fa bene il punto sulla dibattuta questione.

“In base ai migliori propositi di inizio amministrazione Dompé, l’inaugurazione della nuova bretella di collegamento tra Paullese e via Emilia era stato previsto per il 2013, ma in realtà sembra che l’opera da 20 milioni di euro abbia subito una brusca frenata d’arresto. Il tema della rivoluzione viaria, annoverata anche negli scenari del Pgt (Piano di governo del territorio), è tornato attuale nella recente fase di approvazione del bilancio di previsione, in cui il dirigente del settore ha risposto ad un interrogativo che si è alzato dai banchi del consiglio, annunciando che per il momento l’attenzione si concentra solo sul primo tratto. L’opera quindi nella battuta iniziale dovrebbe partire da Peschiera per concludersi con l’innesto presso Monticello. L’intervento, che passa da una strategia sovracomunale, è citato anche nelle previsioni di investimento per il prossimo triennio, con un appostamento pari a 2 milioni di euro. Il segmento in programma è quello prioritario, in quanto servirà ad eliminare i semafori sulla Paullese, mentre la parte aggiuntiva, che è caduta in secondo piano, aveva scaldato il dibattito politico, alzando la preoccupazione dei residenti del quartiere Pascoli/Mattei, i quali, sin dalla presentazione del disegno, che risale alla fine del 2008, hanno fortemente temuto la colata di cemento che il piano del tragitto colloca di fronte alle loro abitazioni. È certo che, forse per le poche risorse a disposizione dei comuni, anche l’entusiasmo delle amministrazioni sembra essersi raffreddato. (…)Ma sulla tabella di marcia e sulla tempistica è iniziato a calare un punto di domanda.Giulia Cerboni. (L’intero articolo in rassegna stampa)

BRETELLA AL RALLENTATOREultima modifica: 2011-04-01T12:52:45+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento