GLI “ORFANELLI” NON DEMORDONO

Segnaliamo questo articolo pubblicato oggi su “Settegiorni”, che si occupa della vicenda del laghetto di via Volturno. Che fine farà il laghetto, ora che gli abitanti di Certosa sono rimasti “orfani” dell’Assessore all’Ambiente, nonchè Vicesindaco, Claudio Monti, che si è dimesso poco tempo fa? Questa è la domanda alla quale la giornalista cerca di dare una risposta, chiedendo anche delucidazioni al Presidente del Comitato Quartiere Certosa, Gianluca Sartore. L’unica cosa certa è che gli “orfanelli” non demordono: il Comitato ha già scritto all‘URP sollecitando i lavori di riqualificazione e un intervento urgente con l’autobotte, ha parlato con l’Ufficio Tecnico e si è rivolto anche al WWF per la salvaguardia degli animali presenti nello specchio d’acqua che sta agonizzando. Qualche cittadino ha dato un aiuto segnalando a sua volta il problema all’URP, dal quale, per ora, non si è avuta nessuna risposta. Perfino l’ex Vicesindaco di San Donato, Guido Massera, si è mosso scrivendo una lettera a TASM e sollecitando un intervento. Se non si otterranno risposte, il Comitato è pronto a dare battaglia.

Settegiorni 06.05.11.jpg

GLI “ORFANELLI” NON DEMORDONOultima modifica: 2011-05-06T17:50:00+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento