LAGHETTO DI VIA VOLTURNO: INIZIANO O NO I LAVORI?

Laghetto di via Volturno: iniziano o no i lavori? Questo l’interrogativo che anche il “Cittadino” in edicola oggi si pone:

“Sono iniziate o no le manutenzioni al laghetto di via Volturno? A quanto pare sì, visto che da due giorni si vedono operai intenti a mettere pali attorno al “tesoro” azzurro del quartiere, ma il Comitato dei residenti vorrebbe dal comune una maggior chiarezza che non arriva. È questo l’ultimo sviluppo caduto sotto l’occhio attento dell’organismo che rappresenta l’importante quartiere ovest. A fine maggio sembra iniziato davvero un qualche tipo di lavoro nello specchio d’acqua al quale gli abitanti tengono moltissimo, ma le opere in corso restano un po’ avvolte dal mistero. Anche se gli operai che sono rimasti diverse ore ieri mattina sul posto, a mezza voce e non ufficialmente confermano che la riqualificazione è iniziata. Nel frattempo comunque il Comitato non manca di far notare che la vicenda è irrisolta da dieci mesi e se anche sta arrivando ad un qualche esito, le condizioni di degrado devono essere superate definitivamente. In una nota firmata da tutti, compreso il presidente Gianluca Sartore, si comincia a far memoria che i guai sono iniziati addirittura l’estate scorsa. «I problemi in via Volturno sono legati innanzitutto alla pompa di alimentazione, che nell’estate 2010 si è rotta per l’ennesima volta – questo l’avvio – rendendo impossibile in questo modo il ricircolo dell’acqua e la sua ossigenazione. Da quel momento l’acqua (che arriva tutta dalla rete, non da cavi e colatori, nda) ha cominciato ad imputridire rendendo i pochi metri quadrati sempre più simili a uno stagno». Nel bacino vivono anche pesci e tartarughe che già l’estate scorsa se la sono vista brutta in un ambiente sempre più inospitale. Il Comitato per la verità punta l’indice anche sulle non esaltanti condizioni di altri elementi urbani, i camminamenti pedonali ad esempio: « l’acciottolato attorno all’ellisse d’acqua è rovinato da molti anni come i percorsi circostanti. Mancano inoltre panchine e arredi urbani che permetterebbero di rendere più fruibile questa testimonianza verde ». A questo punto l’ente che manda avanti il suo attivissimo blog elenca i numerosi tentativi di dialogo fatti con il «palazzo»: « già a settembre abbiamo esplicitamente chiesto al vicesindaco ed allora assessore all’ambiente Claudio Monti di escludere l’idea dell’interramento dell’area, risolvendo il problema dei costi di fornitura idrica scavando un pozzo artesiano. In seguito abbiamo richiesto la consulenza del Wwf Sud Milano e quindi della Protezione Civile, che è intervenuta assieme all’assessore alla sicurezza Simona Gargani, constatando la necessità di immettere circa 20mila litri di acqua fresca. Fino a tutto maggio alle nostre istanze ha fatto seguito una vaghezza di intenzioni che ci spinge a prendere in considerazione forme più forti di protesta». Ieri qualcosa sembra essersi visto, ma senza molta trasparenza.E. D”

LAGHETTO DI VIA VOLTURNO: INIZIANO O NO I LAVORI?ultima modifica: 2011-06-02T17:01:39+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento