BLACK-OUT IN VIA GREPPI: L’ARTICOLO DEL “CITTADINO” E LA NOSTRA PRECISAZIONE

Questo l’articolo dedicato oggi dal “Cittadino” alla questione della prolungata mancanza di illuminazione in via Greppi:

“Via Greppi al buio per metà agosto? C’entrano i vandali, più che la distanza dell’emiliana Hera Luce dalle contrade sandonatesi. Lo rende noto il comune, attraverso l’assessore ai lavori pubblici Giovanni Di Pasquale, dopo verifiche con il gestore dell’illuminazione pubblica nella strada del Certosa che corre accanto alla linea metropolitana S1. I cittadini residenti hanno più volte segnalato alla polizia locale, alle autorità municipali e alla stessa Hera Luce che i fari proiettati sulla strada sandonatese sono andati completamente in tilt. L’hanno fatto più volte in agosto (quando non c’è stato nemmeno un temporale), e l’ultimo blackout è durato dal 26 agosto alla fine del mese. Secondo la versione fornita dai cittadini il problema avrebbe la sua radice nel fatto che Hera Luce non ha in funzione un sistema automatico di rilevazione dei guasti, in grado di “tracciare” in tempo reale i punti che si spengono. Quindi devono pensarci i cittadini a sollecitare l’intervento del numero verde. Il Comune però ha ricostruito una vicenda piuttosto diversa, che parla di centraline spaccate. «In base ai controlli effettuati dal gestore dell’impianto risulta che i casi segnalati di carenze di illuminazione riguardavano manomissioni volontarie del quadro elettrico di comando, probabilmente dovute ad atti di vandalismo – così l’assessorato alle opere pubbliche -. L’azienda, che gestisce il servizio dall’inizio dell’anno, ha già provveduto alle riparazioni dotando il quadro elettrico di ulteriori protezioni. Hera Luce ha già intrapreso una serie di interventi volti a migliorare l’intero sistema di illuminazione. Nell’ambito di tali interventi, finalizzati alla riqualificazione complessiva del servizio, l’azienda ha assicurato che dal prossimo mese, oltre alla sostituzione totale dei punti luce, inizierà con l’installazione di appositi controlli a distanza per garantire un monitoraggio costante. Avremo quindi anche la tracciabilità immediata dei disservizi. Ricordiamo comunque il numero verde gratuito 800 498616». Em. Do.”

Queste invece le nostre precisazioni:

Spett.le Direttore,

 

le rubo solo poco spazio per una precisazione che mi sta a cuore. Assieme ad altri amici gestisco da tre anni un blog che si occupa dei problemi di un quartiere di San Donato Milanese, il quartiere Certosa, quartiere del quale il Suo giornale spesso si occupa con serietà e professionalità. In merito all’articolo pubblicato oggi, 2 settembre, riguardo i guasti all’illuminazione pubblica di via Greppi, mi preme sottolineare quanto segue.

 

Quando noi del blog abbiamo segnalato il guasto, perdurante ormai da mesi, dell’illuminazione di via Greppi alla società Hera Luce, non abbiamo fatto nessuna ipotesi riguardo la causa di tale guasto e mai avremmo potuto farlo. Ci siamo limitati a segnalare la disfunzione e, per pura curiosità, abbiamo chiesto come mai la società che ha in appalto il servizio (Hera Luce, appunto) non si fosse accorta di tale guasto in un arco di tempo così lungo. L’operatore ci ha risposto che attualmente su San Donato la società non dispone di un sistema di monitoraggio a distanza dei guasti ( la telefonata viene registrata, quindi volendo dovrebbe potersi rintracciare). Questa ci è sembrata una notizia importante da trasmettere ai cittadini, anche perché, in caso di ulteriori guasti, bisogna sapere che dovrà essere il singolo cittadino ad alzare la cornetta del telefono e chiamare Hera Luce per fare la segnalazione, altrimenti nessuno interviene per ripristinare l’illuminazione di intere vie o piazze. Nell’articolo pubblicato dal “Cittadino”, però, sembra che i cittadini (e quindi di riflesso, il Blog “Per Certosa” che ha pubblicato la notizia) abbiano accusato la società delle cause del guasto, così il giornalista scrive che la realtà è diversa da quella denunciata dagli abitanti e dà la parola al Comune, nella persona del nuovo Assessore ai Lavori Pubblici, il quale precisa che in realtà il guasto è dovuto a vandalismi.

 

Noi cittadini, ovviamente, non possiamo sapere quali siano le cause di un guasto, ci limitiamo a segnalarlo e, come blog, pubblichiamo ciò che ci sembra importante e rilevante per gli abitanti del quartiere, insomma, ciò che “fa notizia”. Non abbiamo mai fornito nessuna opinione in merito alla natura del guasto e siamo ben felici che il nuovo Assessore abbia fornito informazioni, riportate nello stesso articolo, riguardo i prossimi interventi migliorativi del servizio, in particolare quelli per il monitoraggio a distanza. In sostanza, insomma, il blog di Certosa e il Comune dicono la stessa cosa: che questo sistema attualmente non c’è. Il Comune ci assicura poi che dal prossimo mese comincerà l’installazione dei nuovi punti-luce e del sistema di monitoraggio.

 

Grazie per l’attenzione, mi scuso per lo spazio e il tempo sottrattoLe ma questi piccoli “distinguo” per noi sono importanti al fine di mantenere l’attendibilità di ciò che, quasi quotidianamente, per puro senso civico, scriviamo nel web.

 

Luciana Menegazzi”

 

BLACK-OUT IN VIA GREPPI: L’ARTICOLO DEL “CITTADINO” E LA NOSTRA PRECISAZIONEultima modifica: 2011-09-02T18:05:00+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento