SALTA IL CONSIGLIO COMUNALE: MANCA IL NUMERO LEGALE

Consiglio Comunale saltato, ieri sera, a causa della mancanza del numero legale: oltre ai due Consiglieri della Lega e ai “dissidenti” del PdL, Lusetti e Cafaro, mancava anche il Consigliere Rescigno, della lista civica che fa capo al Sindaco Dompè. Tutto da rifare e appuntamento a stasera, stessa ora. La richiesta di andare alla conta è succeduta alla sospensione dei lavori, appena iniziati, in quanto il Consigliere Beatrice ha chiesto che si cambiasse l’Ordine del Giorno, posponendo alcuni punti. Richiesta bocciata dall’opposizione, che ha chiesto la verifica del numero. Come scrive il Consigliere Mistretta (Rifondazione) sulla rete civica RecSando:

Anche ieri sera, su un Consiglio Comunale ricco di contenuti (tra cui la variazione di bilancio) la “maggioranza” è andata sotto col numero legale nonostante il Consigliere di opposizione Giacinto “stampella” Calculli, abbia garantito la sua presenza a sostegno della maggioranza.

Un altro episodio di incapacità di governare, che ormai troppo spesso si ripete da un po’ di tempo a questa parte.

Il tutto corredato dalla “capacità strategica” del Capogruppo PdL Beatrice. Infatti da un paio di Consigli Comunali egli propone (e ottiene col voto della maggioranza) di rinviare la discussione delle mozioni e interrogazioni che da tempo aspettano di essere trattate ma che questa maggioranza non vorrebbe mai discutere perchè un po’ “scomode”.

Con questo suo fare ha ottenuto che si chiedesse subito la verifica del numero legale che non c’era. Se Beatrice non avesse fatto questa fantastica proposta si sarebbero discusse le interrogazioni e le mozioni. In questo modo sarebbe potuto arrivare nel frattempo il Consigliere di maggioranza Rescigno che è arrivato, invece, appena dieci minuti dopo la chiusura del Consiglio per mancanza del numero legale.

Purtroppo per Rescigno questo gli è costato un duro rimprovero (uso un eufemismo) da una parte della maggioranza incapace di prendersela col vero responsabile: il capogruppo Pdl e la sua astuzia.”

Tutto rimandato a stasera, dunque. Eccovi l’Ordine del Giorno come divulgato in origine:

1. Comunicazioni del Presidente del Consiglio Comunale;
2. Comunicazioni del Sindaco;
3. Interrogazione su costi sostenuti per il ricorso al Tar alla delibera di ricognizione della Convenzione S. Francesco, presentata dal Consigliere Mistretta;
4. Interrogazione su congruità degli importi delle spese telefoniche degli Assessori, presentata dal Consigliere Mistretta;
5. Mozione per risarcire il Comune dalle spese causate da decisioni, atteggiamenti e scelte ostinatamente e consapevolmente sbagliate operate dal Sindaco Dompè, presentata dal Consigliere Mistretta;
6. Mozione per recepire la legge n. 106/2011 in merito alla rimozione del vincolo trentennale per le case 167 presentata dai Consiglieri Battocchio, Coran, Bigagnoli, Broglia;
7. Mozione per incrementare la trasparenza negli affidamenti e negli appalti comunali, presentata dai Consiglieri Battocchio, Bigagnoli, Coran, Broglia;
8. Interrogazione sul funzionamento delle telecamere per la video sorveglianza in Poasco, presentata dal Consigliere Pasqualini;
Mozione sul funzionamento telecamere sul territorio, presentata dai Consiglieri Ghilardi e Vigorelli;
9. Mozione per il ripristino situazione igienico/sanitaria sul tunnel e zone collegate alla ferrovia di Via di Vittorio, presentata dal Consigliere Forenza;
10. Ratifica delibera G.C. n. 210 del 3.11.2011 di variazione al bilancio di previsione 2011;
11. Programmazione finanziaria variazione per assestamento Bilancio 2011;
12. Regolamento per l’istituzione e funzionamento del Consiglio Tributario – Approvazione;
13. Addizionale IRPEF- approvazione regolamento;
14. Patto dei Sindaci – Piano d’azione per l’energia sostenibile (PAES) – Approvazione.
15. CIMEP – Atto di scioglimento – Recepimento.

SALTA IL CONSIGLIO COMUNALE: MANCA IL NUMERO LEGALEultima modifica: 2011-11-29T18:42:48+01:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento