SALA GIOCHI: I TIMORI DEL COMITATO

I timori del Comitato Quartiere Certosa in merito all’apertura della sala giochi, raccolti dal “Cittadino”:

«Auspichiamo che con la nuova sala giochi da 350 metri quadrati non si creino seri disagi in tema di viabilità e di parcheggi in una zona già congestionata dal traffico». Il comitato civico di Certosa nella giornata di ieri, in cui era in programma il taglio del nastro del locale per scommesse sorto in via Brenta, ha portato l’attenzione sui temuti problemi legati alla nuova attività, sorta al posto della Banca Popolare di Lodi, che rimarrà aperta 7 giorni su 7 con attività continuata dalle 10 alle 24. Già in questi giorni la delegazione civica annuncia che terrà alta l’attenzione per monitorare l’impatto che avrà sulle strade locali l’afflusso degli appassionati dei giochi d’azzardo autorizzati dal Monopolio di Stato. Mentre in merito alla sicurezza i gestori nei giorni scorsi hanno rassicurato dicendo che l’attività prevede la presenza di un vigilantes all’ingresso e di una serie di altri deterrenti che dovrebbero garantire un clima di decoro, mentre altre misure dovrebbero proteggere la sala dalle incursioni dei malviventi. Nei mesi scorsi i residenti più impegnati, che hanno organizzato anche una mobilitazione per chiedere un potenziamento del presidio nelle aree pubbliche, avevano premuto anche su questo delicato tasto, temendo che la nuova insegna, dato il numero di furti nei bar che ospitano macchinette, potesse richiamare malintenzionati. A questo punto, in cui il locale ieri ha aperto i battenti, le prove sul campo sono iniziate, con i primi clienti che hanno messo piede nel nuovo indirizzo per l’intrattenimento.”

SALA GIOCHI: I TIMORI DEL COMITATOultima modifica: 2011-12-09T20:46:39+01:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento