VIA DOSSETTI NON VUOLE I GIOCHI? DATELI A NOI!

Apprendiamo da un articolo pubblicato oggi sul “Cittadino”, che alcuni abitanti di via Dossetti non sono d’accordo sulla realizzazione di un parco giochi per i bambini in mezzo alle loro case:

“L’area giochi di via Dossetti in via di realizzazione rischia di trasformarsi nel “parco della discordia”. Se infatti una parte di cittadini in passato ha chiesto a gran voce alla giunta di dotare il tratto urbano di uno spazio con panchine e giochi per l’infanzia, a distanza di qualche giorno dall’inizio dei lavori si sta alzando una levata di scudi da parte di chi invece il parco non lo vuole. O quanto meno sollecita modifiche al progetto. «Nel fine settimana – spiega l’assessore all’ecologia Michele Mardegan -, ho ricevuto sei email da parte di residenti della zona, che nel timore di schiamazzi e altri fastidi, si mostrano contrari all’investimento con cui abbiamo deciso di dare seguito alle richieste di un gruppo di genitori. Alcuni di loro si erano anche presentati in Comune con i bambini per consegnare una petizione in cui veniva sollecitata un’iniziativa del genere». Arriva quindi conferma che i lavori andranno comunque avanti. «Ritengo – riprende l’assessore – che uno spazio all’aperto per consentire ai bambini di giocare sia qualcosa di positivo, se un domani l’intervento in corso dovesse essere fonte di disagio per gli abitanti, si introdurranno dei correttivi. Certo, non si può privare l’infanzia della possibilità di giocare all’aperto per la paura delle frequentazioni serali, vorrebbe dire privare la cittadinanza della possibilità di vivere insieme gli spazi pubblici, che possono diventare anche un piacevole luogo di aggregazione».(…) Gli stessi segnali in questo caso si stanno levando ancor prima dell’inaugurazione del nuovo indirizzo per piccoli sandonatesi, che sta dividendo via Dossetti tra sostenitori e avversari di uno scampolo tra l’asfalto che a breve diventerà un indirizzo per i bambini del quartiere. I diretti interessati, che chiedono a gran voce di essere ascoltati dall’amministrazione comunale, si sono già mostrati intenzionati a lanciare segnali di protesta, al fine di tenere alte le loro richieste di modifica al progetto che intendono proporre per garantire il quieto vivere dell’isolato.Giulia Cerboni”

Bene. Quante volte il Comitato Quartiere Certosa ha segnalato che i giochi per i bambini nel nostro quartiere sono fuori norma e degradati? Alcuni bambini si sono anche fatti male sul castelletto nel parco di via Olona a causa della sua inadeguatezza e del degrado nel quale è lasciato. I genitori e il Comitato non hanno mai avuto risposta e i giochi rimangono gli stessi. Nonostante sia stato predisposto un piano di sostituzione degli stessi in tutta la città, nel nostro quartiere non è previsto nulla e i nostri bambini continuano a usufruire di giochi obsoleti e pericolosi. In pieno periodo elettorale il Sindaco non solo annuncia ma addirittura fa iniziare i lavori per un nuovo parco giochi in via Dossetti! Evidentemente contava su un buon effetto elettorale, ma non ha fatto i conti con i soliti spiriti critici, per così dire.

Assessore Mardegan, in via Dossetti non vogliono i giochi? Li dia a noi! Qui non da fastidio a nessuno sentire gli strilli dei bimbi e le loro risa, non ci disturba affatto vederli correre felici e divertirsi. Assessore, venga a fare un giro nel quartiere e guardi come sono ridotti i nostri scivoli, le nostre altalene. Ma ormai abbiamo perso ogni speranza e aspettiamo solo che un nuovo Sindaco, una nuova Amministrazione, stavolta davvero attenta ai bisogni dei cittadini, prendano le redini della nostra città. Anche in nome dei bambini di Certosa!

VIA DOSSETTI NON VUOLE I GIOCHI? DATELI A NOI!ultima modifica: 2012-03-28T19:09:00+02:00da luciarch
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento