PIU’ BLOCCATI DI COSì!

Questa era la situazione dei cassonetti dell’asilo di via Adda, ieri mattina (domenica) dopo lo svuotamento di sabato sera:               Nulla di nuovo, ovviamente. Solo che stavolta non ci si sarebbe potuti ingegnare meglio per occupare così bene tutto, ma proprio tutto, il marciapiede!

FORSE UNA SOLUZIONE PER I MARCIAPIEDI DI VIA GREPPI

Forse si prospetta un felice epilogo per la disastrata situazione dei marciapiedi di via Greppi. Pare infatti che l’Assessore all’Edilizia Pubblica si sia interessato per il loro completo rifacimento e alcuni tecnici si sono già recati sul luogo. Speriamo dunque che si possa presto dire basta a quello che avevamo definito un “camel trophy” per i poveri pedoni che percorrono … Continua a leggere

UN CAMEL-TROPHY PER I PEDONI

Queste foto di via Greppi sono state scattate a maggio, ma la situazione è identica, per non dire peggiorata. I marciapiedi sono ridotti a un groviglio di buche e i cordoli, laddove esistono, sono spesso crollati. Per un disabile o per una mamma con il passeggino è veramente difficile percorrere questi marciapiedi, ma tutti i  pedoni rischiano la distorsione alla … Continua a leggere

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO

Egregi signori, mi permetto di inviare questa e.mail dopo aver visitato il Blog per Certosa, rallegrandomi per la Vostra iniziativa, che spero ponga meglio sotto i riflettori una parte della città ricca di vitalità ed ingegno ma penalizzata da alcuni seri problemi. Negli anni passati con alcuni post su Recsando (Certosa zona di serie C2) e varie lettere indirizzate all’amministrazione … Continua a leggere

Certosa, la Cenerentola di San Donato

Certosa sembra essere la cenerentola del nostro Comune; è infatti un quartiere dove le precedenti amministrazioni hanno fatto pochi, e sovente errati, investimenti pubblici e i cittadini si trovano di fronte ad una inevitabile incuria.. I marciapiedi si presentano, ormai, dissestati e in alcuni casi sono difficilmente percorribili. L’arredo urbano della piazzetta di fronte alla Chiesa, già misero, ora, grazie … Continua a leggere