C’E’ BISOGNO DI COSTRUIRE NUOVE CASE?

Interessante articolo sul “Cittadino” in edicola oggi, riguardante l’emergenza casa nella limitrofa San Giuliano. In esso si evidenzia come, a fronte di una notevole richiesta di edilizia abitativa da parte delle fasce più deboli della popolazione, vi sia per contro una sovrabbondanza di offerta. Un grande stock di invenduto, a causa dei prezzi troppo alti, della crisi economica, del lavoro precario, … Continua a leggere

BUCHE E AVVALLAMENTI: SAN DONATO NON PUO’ CHIAMARSI FUORI

Ricordate la “voragine” apertasi mesi fa alle spalle dell’asilo di via Greppi, in una aiuola del parcheggio? La voragine è ancora lì, nessuno ha provveduto ad effettuare uno scavo per vedere lo stato delle rogge che passano sotto il parcheggio e che devono aver causato il dilavamento, nonchè la voragine più e più volte segnalata, sia all’Ufficio Tecnico di san … Continua a leggere

CANTIERE EX-BULL: CHE COSA STA SUCCEDENDO?

Dopo aver ricevuto queste foto da Daniele Borriero, e dopo esserci attivati singolarmente presso gli Uffici tecnici dei comuni di San Giuliano e San Donato, nonchè presso i Vigli Urbani sempre di san Donato, abbiamo deciso di scrivere, come Comitato, una lettera al Commissario Prefettizio del comune a noi confinante e al rispettivo Ufficio Tecnico.           … Continua a leggere

UNA “PISCINA” NEL CANTIERE EX-BULL

Ricevimo, e pubblichiamo, questa comunicazione di Rifondazione Comunista in merito all’interrogazione presentata sull’ex Bull:                   A noi del blog però risulta, alla data della scorsa settimana, una situazione di questo genere:                 Praticamente una piscina piena d’acqua. Attualmente sono rispuntate le ruspe, quindi ci sono … Continua a leggere

BLOCCARE GLI “ECOFURBI” CON UN NUMERO VERDE

E’ già il secondo caso, che la cronaca locale ci riporta, di “ecofurbi” rintracciati e multati dal Comune di San Giuliano. Dal “Cittadino” di oggi: “Tornano in azione gli “ecofurbi”. Nella centralissima via Roma sono stati abbandonati parecchi rifiuti ingombranti. La quantità era tale da impedire addirittura l’accesso allo sportello di cassa continua della Cariparma li ubicato. Il direttore della … Continua a leggere